50 anni fa, 28 novembre 1964

«Impiegato si rifugia in convento per sfuggire ai rimbrotti della suocera». Dopo otto anni di matrimonio e di coabitazione con la suocera, la madre della suocera, la moglie e la figlia, un giovane impiegato ha deciso di abbandonare famiglia e lavoro e di ritirarsi in un convento per cercare «pace e solitudine». (28 novembre 1964, sabato. La Stampa)



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...