Ostacoli “di legge”

Che i Comuni dovessero attrezzarsi per incassare autonomamente le proprie tasse, lo stabilisce la legge 106 del luglio 2011. Avrebbero dovuto farlo a partire dal 1 gennaio 2012, scadenza via via slittata fino al 1 gennaio 2015.

equitalia_original-2Il Comune di Milano già da alcuni mesi sta “sperimentando” la riscossione diretta dei tributi, ma ha, doverosamente, lanciato un bando per trovare un partner capace di gestire la mole di dati (e insoluti) che sta ereditando da Equitalia.

Nel bando, ragionevolmente, si stabilisce che il vincitore dovrà anche «monitorare i ruoli pregressi di Equitalia». Col che la stessa Equitalia si trova impedita a concorrere poiché, in caso di vittoria, si troverebbe contemporaneamente nel ruolo di controllore e controllato.

Ma quel ruolo resta ambìto (e lucroso) per la società di riscossione “pubblica” che propone ricorso al Tar contro la propria esclusione dal bando: e i giudici dispongono la sospensiva dei suoi effetti di fronte alla quale il Comune, naturalmente, ricorre.

In attesa delle decisioni del Consiglio di Stato, nessuno sta controllando come e perché Equitalia non abbia riscosso 800 milioni di euro e se ancora sia possibile farlo. Ma si dimostra anche come e perché sia possibile aggirare una legge la cui applicazione si attende da anni.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...